Cinema

Polar: da Fumetto a Film

Polar è un film recentemente rilasciato da Netflix, tratto dal celebre e omonimo fumetto online del 2012, scritto da Victor Santos. Come interpreti principali abbiamo: Mads Dittman Mikkelsen, Vanessa Hudgens (Gabriella Montez in High School Musical) Katheryn Winnick e Matt Lucas (Little Britain).

Il film racconta di un sicario di nome Duncan Vizla alias The Black Kaiser, prossimo al pensionameto che si trova immischiato in una cospirazione ordita dal suo ex capo. La politica dell’azienda (per la quale prima lavorava) è quella di, sotto lauto compenso, mandare in pensione i suoi “impiegati” a cinquant’anni. L’attuale principale, Mr Blunt, però, non vuole pagare tale compenso e per questo motivo mette in atto un sorta di spedizione esecutiva per il sui ex dipendenti. Incarica di queste esecuzioni la sua nuova squadra.

Duncan Vizla (Mads Dittman Mikkelsen): Sicario prossimo alla pensione, deve affrontare il ritiro da “mondo del lavoro”, il tentativo del suo ex capo di ucciderlo ma, sopratutto, i fantasmi del passato. Essendo un ex killer ha commesso diverse azioni spregevoli, nonostante questo continui ad avere una morale, un’ etica, un senso di colpa e un’ autocritica personale veramente notevoli. Da una parte si pente delle sue azioni, dall’altra non può fare diversamente che comportarsi in quella maniera, non conosce altro e non saprebbe come vivere altrimenti. Il tutto condito da un’ottima interpretazione.

Camille (Vanessa Hudgens), invece, è vicina di casa di Duncan, con il quale instaurerà un bel rapporto. Dolce, gentile e sempre disponibile, nasconde, però, un passato oscuro e tormentato. Spesso non riesce a chiudere occhio proprio a causa degli incubi del passato che la tormentano. Passato che, in qualche modo, è legato proprio a quello del protagonista. Anche qui Vanessa Hudgens ci regala un’interpretazione davvero notevole e, nonostante tutto, si dimostra una valida attrice.

Fierce (Katheryn Winnick) è l’assistente personale del villain del film, non si sa molto su di lei eccetto che è un’assassina al soldo dell’azienda, gestisce tutte le operazioni ed è una discreta stratega. Interpretata da una delle mie attrici preferite, non è un personaggio che spicca particolarmente ma si riesce comunque ad apprezzarla.

Mr. Blunt (Matt Lucas) è Villan del film. È il capo dell’azienda dove lavorava Duncan, vuole uccidere tutti i suoi ex dipendenti per non dover pagar loro la pensione dovuta. Spietato, capriccioso e viziato è abituato ad avere sempre tutto, come vuole e quando dice lui. Ho trovato il personaggio in sé scialbo, ovviamente non era il focus dei problemi del protagonista ma mi sarei aspettato un po’ di profondità in più per il super cattivo della storia. Interpretazione molto apprezzabile.

Il film scorre bene, non ha scene morte, la regia, inoltre, è veramente godibile. Le due parti forti del della pellicola, secondo me, sono:le scene d’azione ben dosate, ben girate e mai invadenti. Il disagio interiore di “THE BLACK KAISER” , è il vero nemico di tutta la storia e il film ce lo mostra bene, senza fronzoli e con una spietatezza degna di nota.

Voto:8.5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...