Fumetti

Thor: Il Dio del Tuono e non solo.

Thor, il Tonante figlio di Odino, vede la sua prima entrata in scena nell’Agosto del 1962. Ideato da Stan Lee e Jack Kirby, il personaggio ha riscosso quasi subito un successo enorme, vista anche la sua forte influenza nordica. I due pilastri del fumetto sopracitati, hanno infatti voluto immettere gli dei nell’immaginario collettivo di casa Marvel proprio con Thor (similmente a come la DC ha inserito le divinità greche con Wonder Woman). Anche se: la questione dell’origine divina del personaggio è stata un po’ controversa, proprio per le differenti idee dei due creatori.

JACK KIRBY: Il King vedeva gli dei, in questo caso quelli asgardiani, come null’altro che alieni talmente potenti ed avanzati da essere considerati divinità dai popoli “inferiori”. Tanto che aveva disegnato Asgard come una metropoli super avanzata, i loro eserciti si spostavano tramite navi spaziali e lo stesso Thor lo si è visto andare a caccia con arpione e motoslitta. Insomma non dava molto l’idea di nume.

STAN LEE: il buon vecchio Babbo Stan, invece, scriveva le sue storie proprio come un racconto epico dei giorni nostri. Ha inserito dentro: mostri nordici, le varie razze di tale mitologia, i nove regni, alcuni fatti raccontanti nei miti del nord (rivisitati) e dei personaggi cardine di questa mitologia (anche loro rivisitati). Praticamente, e detto in poche parole, Stan voleva a tutti costi far sentire la natura divina del personaggio.

Due idee fra loro molto diverse, da una lato l’alieno e dall’altro il Dio. Ma allora come si è risolta la questione?

Semplice, alla fine della fiera il caro, vecchio e biondo Thor è rimasto a tutti gli effetti un Dio. Partendo proprio da lui, la Marvel, ha introdotto tanti altri Pantheon mitologici, fra i quali: i Greci, gli Indu, i Giapponesi, gli Egiziani e altri.

“Riccioli d’oro” non avuto una vita facile. Se da un lato, il personaggio ha avuto un storia editoriale quasi priva di intoppi, merito anche dei grandi autori che hanno lavorato sul tonante dall’altro ha subito più volte quelle che in gergo vengono chiamate “Retcon”. Fortunatamente non hanno mai intaccato la valenza delle storie, o la bellezza del personaggio anche se: alcune volte hanno fatto storcere il naso ai fan. Grosso modo, la storia di Thor è questa:

Thor, figlio di Odino e di Gea, è sempre stato un testa calda, ma nonostante questo è risultato degno del magico martello, Mjolnir. Divinità dall’animo bellicoso è sempre stato volto alla battaglia ancor più dei suoi fratelli. Questa sua indole portò il padre a punirlo, privandolo dei suoi poteri e costringendolo a vivere come un uomo, il medico Donald Blake. Questo servirà per far acquisire valori di cui prima era privo. Da qui in poi, intraprenderà la carriera da estremo difensore della terra e membro degli Avengers.

Ora la domanda delle domande: in quanti hanno brandito/sollevato il martello, oltre a Thor e Odino?

  1. Beta Ray Bill: Un alieno apparso per la prima volta nella saga di Simonson. Durante uno scontro con Thor si rivela degno di brandire il martello, tanto che Odino ne forgia uno apposta per le Bill con gli stessi poteri dell’originale. Il nome del martello è Storm Breaker.
  2. Roger “Red” Norvell: Viene investito da Loki dei poteri di Thor, in modo da potergli rubare Mjolnir. Diventa cosi per un breve periodo Thor 2.
  3. Drago Ktor: Viene da un futuro distopico e viene chiamato Thor 3.
  4. Eric Masterson: Amico di Thor, lo ha sostituito quando il figlio di Odino fù bandito dal padre.
  5. Jane Foster: Ex del dio del Tuono, e suo più grande amore. Brandisce il martello, vestendo i panni di Thor molto di recente nella saga di Aaron, dopo che l’asgardiano è divenuto indegno.
  6. Rulk: Ha sollevato il martello in assenza di gravità, cosa poi “retconata” più avanti.
  7. Borr: Nonno di Thor e progenitore degli dei nordici. Ha preso il martello e lo ha distrutto.
  8. Steve Rogers: Ha sollevato il martello in Marvel-2099, dove è stato Thor per un breve periodo.
  9. Throg: Una rana è stata degna di sollevare un frammento del Mjolnir, diventando “l’anfibio più potente che esista”
  10. Volstagg: Divenuto, di recente, degno del Frantumatore di un altro universo, diventando cosi il War Thor.
  11. Superman: Il kryptoniano sollevo il martello, dopo che Odino gli diede il permesso, durante un crossover fra la Marvel e la Dc.
  12. Wonder Woman: Anche l’amazzone ha sollevato il martello durante un crossover fra le due case. Lei però lo ha fatto per propri meriti, non per concessione.

Ecco, questi sono tutti i sollevatori di Mjonlir apparsi durante gli anni (senza contare, ovviamente, tutti i Thor dei vari universi Marvel)

Per concludere credo sia doverosa una lista di consigli sulle letture riguardanti il Tonante, iniziamo dai Cicli:Il ciclo di Walter Simonson, Il ciclo di Dan Jurgens, il ciclo di Straczynski ed infine l’attuale ciclo di Aaron.

Tra le storie singole, mi sento di consigliare due L’Ultimo Ragnarock e Fratelli di Sangue.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: