Fumetti

Bricolà: Sabato 30 Marzo al via la quarta edizione del festival milanese dedicato alle autoproduzioni a fumetti

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa.

Sabato 30 marzo WOW Spazio Fumetto – il Museo del Fumetto di Milano – apre di nuovo le porte al mondo del fumetto indipendente e autoprodotto per la quarta edizione di Bricòla, il festival dedicato a chi, non contento di leggere soltanto i fumetti, se li disegna e pubblica da solo.

Si chiamava Bricòla la borsa usata in passato dai contrabbandieri lombardi nell’attraversamento di Alpi e laghi, per portare dalla Svizzera quelle merci che in Italia non si potevano trovare. Bricòla è anche il nome del festival milanese dedicato alle autoproduzioni a fumetti, che servirà a portare all’ampio pubblico che frequenta WOW Spazio Fumetto quelle produzioni originali che non è facile incontrare altrove.

Ma cosa sono le autoproduzioni a fumetti? Darne una definizione non è facile, considerata la vastità dei suoi esempi. È una pratica che nel fumetto italiano esiste da decenni: saltare la distribuzione (le case editrici e i distributori nei circuiti delle edicole, delle librerie e delle fumetterie) per creare un contatto diretto tra autore e lettore, reso concreto attraverso il supporto fisico del fumetto. 

Se fino all’arrivo dei fumetti digitali questa poteva essere una scelta obbligata per chi voleva farsi conoscere, negli ultimi anni – da quando chiunque può postare le proprie strisce su blog o social – l’autoproduzione è sempre più una strada intrapresa con cognizione di causa, spesso da collettivi artistici che hanno rivalutato il potere e il fascino della carta. La stampa xilografica e la cucitura a mano, i supporti riciclati o selezionati con cura: tutti questi, insieme alle vignette e alle nuvolette, sono alcuni degli aspetti fondamentali delle autoproduzioni di fumetti.

È per mostrare queste perle nascoste al grande pubblico che sabato 30 marzo WOW Spazio Fumetto vuole portare l’attenzione sulla produzione più originale e vivace che abbia visto luce negli ultimi anni, concentrandosi sull’Italia e in particolare sulla nostra città, Milano. 

In quattro anni, Bricòla è diventato un punto di riferimento per autori e pubblico. Un festival come luogo d’incontro, scambio d’idee, di immagini, di narrazioni e di esperienze tra gli addetti del settore, e allo stesso tempo aperto a tutti; un’occasione per far nascere una rete tra chi di questa produzione si occupa a vari livelli, compresi i luoghi fisici di distribuzione delle autoproduzioni (librerie, spazi culturali, scuole di fumetto).

Il tutto partendo da WOW Spazio Fumetto, per far interagire gli autori emergenti con il museo consacrato ai maestri del fumetto mondiale.

Nel pomeriggio di sabato 30 marzo le autoproduzioni invaderanno il piano terra del museo del fumetto. L’ingresso sarà libero per tutti i visitatori, che potranno trovare stand di vendita e disegno degli autori e dei collettivi di autoproduzione.

Saranno presenti come espositori Associazione Culturale Mammaiuto, Attaccapanni Press, Brace, Cargo, Elder Draw, Federica D’Angella Comics & Art, Giacomo Traini, Gli Ultracani, IlCoccobrillo, Ivan Hurricane Manuppelli, Kakuro, Kolon, La Tana Autoproduzioni, Liuba Gabriele, Lök Zine, Luisa Torchio, Mauro Ferrero, McGuffin Comics, Midian Comics, Sbucciaginocchi, Stirpe di Pesce, Storiebrute, The Last Bacchae e Wasabi Gummybears. 

La Fanzinoteca La Pipette Noir e La Fumetteria del Mecenate Povero metteranno a disposizione per tutti i curiosi le loro collezioni di autoproduzioni raccolte in tutto il mondo.

Continua la collaborazione con AFA Autoproduzioni Fichissime Anderground, l’altro festival di fumetto indipendente milanese, che sarà presente con le pubblicazioni realizzate nelle tre edizioni e per presentare la prossima.

Si inaugura infine la partnership con Dennis the Book Bus, libreria itinerante realizzata in un autobus a due piani, che porterà in giro per l’Italia il meglio dei fumetti presentati a Bricòla.

Durante il pomeriggio, inoltre, editori, critici di fumetto, autori affermati e non ancora noti al grande pubblico e altre personalità della Nona Arte si confronteranno in incontri aperti al pubblico, per capire, insieme, il mondo delle autoproduzioni.

Il festival Bricòla è anche una mostra, quest’anno dedicata a maghi, streghe, fate. In occasione di 15 Years of Magix, la mostra ospitata a WOW Spazio Fumetto dedicata ai 15 anni della serie d’animazione “Winx Club”, gli ospiti di Bricòla si sono sbizzarriti a creare le proprie creature magiche, dando sfogo alla loro fantasia e ai loro diversissimi stili. Una trentina di illustrazioni saranno esposte all’interno di Dennis the Book Bus, parcheggiato davanti all’ingresso di WOW Spazio Fumetto, e raccolte in un catalogo digitale, liberamente scaricabile dal sito del museo.

L’illustrazione della locandina di questa quarta edizione è opera di Francesco Guarnaccia.

| Programma degli incontri di sabato 30 marzo |

Ore 15:30 – Storia recente delle autoproduzioni

Bricòla guarda al presente e al futuro delle autoproduzioni a fumetti. Ma che cosa è successo negli ultimi venti/trenta anni, tra fanzine fotocopiate, piccoli casi editoriali e festival underground?

Cercheremo di capirlo insieme a tre esperti: Marco Teatro, ideatore e curatore dell’HIU – Happening Internazionale Underground, un grande evento dedicato a fumetto, grafica, musica e controcultura underground svoltosi a Milano dal 1996 al 2003; Michele Ginevra, cofondatore e coordinatore del Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona, realtà che ha raccolto, studiato e promosso moltissime autoproduzioni in 25 anni di attività, anche grazie a iniziative editoriali come la rivista Schizzo; e Sara Pavan, autrice del libro Il potere sovversivo della carta e curatrice di INKitchen, l’area autoproduzioni del Treviso Comic Book Festival.

Ore 16:30 – Comics Slam

Una sfida all’ultima illustrazione tra gli ospiti di Bricòla, che gareggeranno fra loro sui temi più folli, seguendo le indicazioni di un presentatore sul palco di WOW Spazio Fumetto. Un torneo di disegno dal vivo in più manche, durante il quale il pubblico sarà chiamato a giudicare il miglior fumettista freestyle del festival.

Ore 18:00 – Presentazione di Čapek! La super rivista!

Definita “una rivista destrutturata di amenità e vita campestre”, Čapek è la nuova super autoproduzione diretta da Ivan Hurricane Manuppelli con la benedizione di Marcello Baraghini (co-editore con la sua etichetta “Strade Bianche” e precedentemente editore di Stampa Alternativa). Come caporedattori, due rappresentanti delle realtà più interessanti dell’editoria indipendente attuale: il fumettista Tommy Gun Moretti (del collettivo Uomini Nudi che Corrono e tra gli organizzatori del festival di fumetto e illustrazione Ratatà) e il giornalista Nicola Feninno (direttore di CTRL magazine).

Erede di The Artist e di PUCK! – le precedenti riviste dirette da Ivan che furono punto di riferimento per l’underground a fumetti tra 2001 e 2014 – Čapek è una “associazione a delinquere” tra storiche realtà dell’autoproduzione: Strade Bianche, Puck!, Uomini Nudi che Corrono, CTRL magazine e il festival AFA Autoproduzioni Fichissime Anderground.

A Bricòla Čapek verrà presentata ufficialmente da Ivan Hurricane Manuppelli, Jazz Manciola e Giacomo Rastabello, con la straordinaria partecipazione di alcuni dei tantissimi autori ospitati sulle pagine del primo numero della rivista: AkaB (per Progetto Stigma), Adriano Carnevali ed Enzo Jannuzzi. In occasione del festival sarà possibile acquistare anche le prime, imperdibili copie di Čapek.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...