Videogiochi

I videogiochi più strani di sempre #1

Vi siete mai chiesti fin dove possa arrivare la viṡionarietà di un videogioco?

Certamente, i videogiochi prodotti nel decennio che va dalla metà degli anni ’90 fino a metà degli anni Zero, sono sperimentali e visionari come non mai. In poco tempo si è passati dal pixelato che ci ha accompagnato negli anni ’80 e ’90, ai primi esperimenti di ambientazione e gameplay 3D. È proprio durante questo passaggio dal 2D al 3D che i game designer hanno voluto osare con i nuovi strumenti messi a loro disposizione dalle innovazioni tecnologiche nel settore.

Ma anche recentemente sono stati pubblicati videogame che della stranezza hanno fatto il loro punto di forza. In questa rubrica a cadenza settimanale parleremo proprio di questi videogame, spesso dimenticati, che piccoli (ma anche grandi) sviluppatori e distributori hanno reso disponibili su diverse piattaforme videoludiche.

Prendete i mano i joypad e partiamo insieme verso la prima tappa di questo stranissimo viaggio.

Seaman

La leggenda vuole che tra i più strani e creapy videogame della storia delle console ci sia Seaman, videogioco di simulazione (una sorta di inquietante tamagochi) uscito nel 2000 per il Dreamcast, lo storico flop targato SEGA.

Seaman è un “animaletto” virtuale, un pesce con il viso di un uomo, e, una volta iniziato il gioco, noi non abbiamo alcuna istruzione su come procedere quindi, si va per tentativi. Gli unici consigli che ci vengono dati sono da parte di un narratore che ha le fattezze del grande attore Leonard Nimoy. Mentre procediamo, prendendoci cura del nostro seaman, vedremo come anche altri uomini-pesce arriveranno a fare compagnia al nostro “fedele” amico virtuale.

Who’s Your Daddy

Altro videogame davvero inquietante è Who’s Your Daddy, un simulatore di genitorialità. L’editore di questo capolavoro del 2015 è lo studio Evil Tortilla Games che ha trovato i fondi per produrre il gioco grazie a kickstarter.

La trama del gioco è molto semplice, un padre deve prendersi cura del proprio figlio neonato. Si può giocare in single player, controllando il padre, ma anche in modalità multiplayer dove il secondo giocatore controlla il neonato. Il compito del secondo giocatore, il neonato, è quello di cercare, ripetutamente, di morire.

Quello che sicuramente colpisce di questo videogame è la grafica inappropriata, e la modalità di gioco davvero fuori di testa. (Questo gioco è disponibile sulla piattaforma steam, quindi, se non riuscite proprio a farne a meno, vi consigliamo di giocarci 😛 ).

LSD: Dream Emulator

LSD: Dream Emulator è un videogioco di esplorazione pubblicato nel 1998 (solo in Giappone) per PlayStation . L’esperimento di LSD: Dream Emulator è davvero molto complesso. L’artista che l’ha concepito, Osamu Sato, ha voluto ricreare su PlayStation una sorta di performance d’arte contemporanea.

Il giocatore si trova ad esplorare ambienti onirici senza un vero e proprio scopo, quindi il gioco viene concepito come un viaggio dentro se stessi, esplorando i propri sogni che vengono resi giocabili. Un videogame questo che ha poco a che fare con il mondo videoludico che conosciamo, che ha i suoi pregi ma anche tantissimi difetti, come la poca giocabilità e l’estrema difficoltà.

Una pietra miliare per tutti gli appassionati di videogiochi stranissimi e incomprensibili.

Brief Karate Foolish

Realizzato nel 2016, Brief Karate Foolish, è disponibile su Steam in free to play. Questo è un videogioco di combattimento che ha però una bellissima particolarità: i protagonisti, che di volta in volta combatteranno tra loro, sono tutti degli uomini asiatici in biancheria intima.

Lo stile di combattimento cambia da personaggio a personaggio. Il nostro preferito è lo studente che picchia l’avversario con i libri!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...