Cinema

Godzilla 2: The King of Mosters – La Recensione

Godzilla II - The king of monsters è arrivato oggi nelle sale italiane. Noi lo abbiamo visto in anteprima ed ecco cosa ne pensiamo.

È arrivato! Il nuovo film del MostersUniverse della Warner Bross, è giunto (sarà disponibile nelle sale dal 30 maggio 2019).

Ci tengo subito a chiarire una cosa, non è la trama il punto forte del film non è sulla storia in sé che il prodotto punta. Dove invece la produzione ha deciso di impiegare le proprie forze sono: il messaggio, una morale implicita e la spettacolarizzazione di tutta la pellicola, il miglior modo per descrivere questo film è proprio “spettacolare”.

La prima cosa che salta agli occhi è la cura per gli effetti speciali, fanno percepire tutta la potenza dei Kaiju. Il lavoro fatto da questo punto di vista è impeccabile, specie nella cura dei mostri che risultano essere realistici più del dovuto.

La sceneggiatura è pulita, semplice e molto di impatto. Non lascia mai l’amaro in bocca, non si trova mai una sequenza o un piano che stoni con il resto del lungometraggio, inquadrature e fotografia veramente di alto livello (Esatto! Anche quelle in aria erano fatte bene n.d.r.)

Nonostante la trama non fosse il punto focale di questo film (ci torneremo più nel dettaglio a breve) mi è piaciuta molto l’interpretazione di Kyle Chandler (Marl Russel) un padre distrutto, che decide di mettere da parte il suo odio per un bene superiore. Fantastica, invece, l’interpretazione di Millie Bobby Brown (Madison Russel) già famosa per il suo ruolo in Stranger Things, in questo film ha nuovamente mostrato tutta la sua bravura (sorprendente se pensiamo alla sua età)

Le musiche, ad opera di Bear McCreary, sono un contorno perfetto la storia che si va a narrare. Le ho apprezzato veramente tantissimo, in particolar modo nello scontro finale.

Parliamo anche del messaggio didascalico del film, o perlomeno quello che ha trasmesso a me. Come già detto, la trama non è la parte più importante del film, come non lo è per altri del genere (parliamoci chiaro, si va a vedere questi film per vedere botte fra mostri n.d.r.). I Kaiju sono frutto della paura del nucleare da parte del popolo giapponese, ragion per cui il film punta proprio su questo problema. Il nucleare è una minaccia, lo sappiamo tutti, e se lo sapesse anche la Terra? Se la terra sapesse che le nostre azioni sono una minaccia per l’ecosistema, la natura e l’esistenza stessa? E se quindi avesse un suo sistema di difesa? E se fossero proprio i Kaiju? Lo si, sono troppe domande, ma guardando questo film non possono non saltarti alla mente. La possibile verità che Godzilla The King of Monster mette davanti agli spettatori è proprio questa: Se il mondo non fosse nostro ma lo stessimo solo occupando.

Diteci qui sotto cosa ne pensate nel film (una volta averlo visto ovviamente) e lunga vita al re.

Voto: 9

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...