Serie Tv

L’Attacco dei Giganti Stagione 3 – impressioni sull’episodio 17: Il coraggioso

La battaglia di Shiganshina ci ha ormai abituato, episodio dopo episodio, ad un livello sempre crescente di epicità ed emozioni, tramite dialoghi e personaggi ben scritti, momenti di pura tensione e colpi di scena.

Con l’episodio 17, “Il coraggioso”, si è ora veramente giunti al culmine di tutto ciò. Ricordandovi come sempre che l’articolo contiene spoiler, andiamo a vedere perché questo è stato probabilmente uno dei migliori episodi dell’intera serie.

Non è di certo una novità per l’Attacco dei Giganti, ma uno dei maggiori punti di forza di questa puntata è stato a mio parere il comparto sonoro e soprattutto come esso si è adattato alle varie scene. Ci sono stati infatti diversi eventi memorabili e la presenza (così come l’assenza) delle musiche giuste al momento giusto ha contribuito in modo fondamentale a narrare la drammaticità in certe situazioni e ad aumentare l’adrenalina nello spettatore in altre.

Il primo esempio di questo è il triste e ineluttabile destino a cui è andato incontro Marlo, seguito poi da tutti i suoi compagni. I suoi ultimi pensieri sono infatti accompagnati da una musica triste e leggera, la quale diventa poi più intensa nel momento in cui viene trapassato dalle rocce del Gigante Bestia, che cancella ogni sua riflessione in un tragico attimo.

Per il resto l’episodio si potrebbe suddividere in tre parti, ognuna caratterizzata dallo scontro con un uno dei giganti principali nemici. Come già preannunciato verso la fine della scorsa puntata, è Levi a ingaggiare a il Gigante Bestia, in una scena particolarmente adrenalinica dove il capitano dimostra perché è il soldato più forte del’umanità. È incredibile infatti la differenza tra lui e il resto degli uomini, i quali spesso hanno difficoltà anche contro un solo gigante. Levi è invece riuscito nell’impresa di sconfiggere l’intero semicerchio di titani che occupavano l’interno del Wall Maria senza farsi un graffio.

Gli altri due combattimenti vedono invece Eren e Armin contro Bertholdt e il resto del gruppo contro Reiner, che è riuscito a rigenerarsi dopo il duro colpo subito qualche puntata prima. Le due situazioni si alternano più volte e sono, nelle loro fasi finali, collegate dalla medesima, drammatica, musica di sottofondo.

A pianificare i due differenti attacchi sono, giustamente, Jean e Armin, con quello di quest’ultimo che risulta sicuramente il più rischioso, dovendo lui immolarsi contro il Gigante Colossale per guadagnare tempo. Emerge qui il significato principale del titolo della puntata. Sono sicuramente tanti i personaggi che si rivelano “coraggiosi”, ma è Armin che, a detta di Eren, è sempre stato il più coraggioso di tutti, nonostante l’amico gli avesse detto precedentemente che si sarebbe tirato indietro se le cose si fossero messe male. Armin però dimostra a se stesso il contrario, rinuncia a tutti i suoi sogni e li lascia a Eren che, poco dopo, sorprende Berthold facendo quello che forse desiderava dal primissimo episodio. Anche la suddetta scena è a suo modo coraggiosa, dato che si è deciso di rendere quasi completamente silenzioso il momento del colpo finale. Scelta che risulta audace ma a parer mio vincente, riuscendo a far vivere allo spettatore quell’attimo così importante isolandolo dal resto.

È stata in definitiva una puntata ricca di emozioni e di tanti momenti memorabili. Visto però il livello crescente di questa stagione, non è da escludere che il prossimo episodio possa stupire ancor di più, viste anche le anticipazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...