Fumetti

Bang Bang: arriva Tex, il Ranger del Texas

Tex è uno dei personaggi della Bonelli più amati di sempre. Noi di OctoNet abbiamo voluto omaggiarlo con questo dettaglio approfondimento.

Tex è una serie a fumetti western creata da Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini nel lontano 1948 ed è la Prima e più Famosa Testata della Bonelli Editore. La serie è venduta molto anche in altre nazioni europee ed extra-europee. Su Tex hanno fatto anche un film, che fu un flop di critica e di incassi. Il fumetto è ambientato durante l’800 in America e tratta delle avventure e disavventure di un Ranger del Texas, e dei suoi Compagni: Tex Willer, Kit Carson, Tiger Jack e Kit Willer. Recentemente è uscita una nuova Serie sulle vicende giovanili di Tex, chiamata Tex Willer.

La prima vignetta di Tex

Tex Willer è assolutamente il protagonista della serie che, oltre che ranger, è anche il capo dei Navajos, poiché un giorno è stato catturato dalla popolazione indigena ma la figlia del capo Freccia Rossa, Lilyth, lo salva perché lo vuole sposare. Progressivamente questo matrimonio forzato diventa vero amore e Tex riesce ad ottenere la stima e il rispetto dei Navajos. Freccia Rossa quindi gli dona la cintura Wampum, che lo fa riconoscere agli altri indiani come un capo onorato e rispettato, lo nomina suo successore, poiché suo genero, e alla sua morte diventa ufficialmente il capo di tutte le tribù Navajos, con la facoltà di partecipare a tutte le assemblee dei capi e degli stregoni indiani, con il nome indiano di Aquila della Notte, per via della sua furtività; da quel momento Tex vivrà nella riserva. Egli è decisamente il miglior tiratore del West, con una mira più che infallibile, ed è esperto anche nella difesa personale e nell’attacco a mani nude e con le armi bianche, poiché conosce numerosissimi trucchi indiani.

Per quanto riguarda il carattere, Tex è molto umile, cortese e gentile verso tutti, intelligentissimo, poiché escogita sempre piani quasi perfetti, introverso, dato che non esprime i suoi sentimenti in modo palese, ma comunque li fa capire in altri modi e perciò non sembra mai freddo. Inoltre, il ranger è molto rispettoso verso tutti e verso tutte le religioni, anche se è abbastanza scettico. Infine, segue una linea piuttosto dura con i criminali e in particolar modo con chi lo offende e gli da del bugiardo, tanto che spesso si scontra pesantemente anche con Marshall, sceriffi, soldati, generali della cavalleria e altri pezzi grossi, poiché non ama seguire le leggi che lui ritiene ingiuste, preferendo di gran lunga la sua legge: la legge della Colt; egli infatti preferisce punire il crimine a prescindere dall’etnia, senza mai dargli soddisfazione (ad esempio se viene torturato non grida e soffre in silenzio); questi gesti spesso lo costringono alle dimissioni; Tex non spara mai alle donne o ai bambini.

Egli è anche il procuratore indiano dei Navajos, ossia colui che procura cibo e materie primarie mensilmente agli Indiani. Nei primi numeri, il ranger cavalcava sempre il suo fidato cavallo, Dinamite, successivamente non più, probabilmente a causa della vecchiaia e quindi lo ha lasciato riposare nella riserva. Tex per un periodo brevissimo ha avuto anche un cane da caccia, Star, ucciso brutalmente da un bandito da un proiettile in testa. Un’altra caratteristica del ranger e della sua compagnia è che spesso si ritrovano in qualche saloon a pranzare o cenare con “bistecche giganti e montagne di patatine”, oltre che a bere birra e al whisky. L’età gira tra i 40 e 45 anni.

Tex, Kit e Tiger in un Locale

Il secondo protagonista del fumetto è senza dubbio Kit Carson, ranger e secondo tiratore migliore del West. Fu lui a far entrare Tex nel corpo dei ranger e a istruirlo. Divenuto fin dai primi albi il suo migliore amico, Carson è l’anima burbera e al contempo divertente della compagnia. Egli infatti fa spesso battute ai compagni, che puntualmente lo prendono per i fondelli in modo sempre benevolo. Kit segue quasi sempre Tex nelle sue avventure, infatti è il personaggio che compare di più nella serie, dopo il protagonista. Nonostante il legame che ha con gli altri della compagnia, Kit è l’unico che non vive nella riserva Navajo, nonostante li venga a trovare spessissimo.

Onorato e rispettato dagli Indiani come l’amico di Aquila della Notte, viene chiamato da essi Capelli d’Argento, per via della sua candida capigliatura. Inoltre Carson ha la fama di essere il pessimista del gruppo, poiché il suo carattere è abbastanza scuro, nonostante le battute. Mentre Tex odia essere definito bugiardo, Kit odia essere chiamato “nonno” o “nonnetto”, anche perché nonostante abbia una decina di anni in più del protagonista è sempre molto agile e scattante. Altra differenza tra lui e Tex è la sua reputazione di “donnaiolo”. Anche Kit ha un’ottima difesa e un’ottimo Attacco a mani nude.

Il terzo protagonista della serie è Tiger Jack, un indiano Navajo e fratello di sangue di Tex, nonché suo secondo migliore amico. Tiger è un compagno insostituibile, esperto nello rilevare le tracce nel suolo, ma anche col fucile Winchester, armi bianche e mani nude; usa molto bene anche la pistola, nonostante preferisca il fucile.

Per quanto concerne il carattere Tiger all’inizio della serie è alquanto timido e conosce poco la lingua, ma col tempo imparerà ad essere più estroverso e a parlare bene; nonostante questo, Tiger preferisce generalmente, ma non sempre, parlare solo quando ritiene opportuno farlo, poiché preferisce ascoltare. Egli ha qualche anno in meno di Tex, probabilmente poco meno di 40.

L’ultimo protagonista è Kit Willer, il figlio di Tex e dell’indiana Lilyth, morta molto presto a causa del vaiolo, portato da alcuni criminali. Chiamato così in onore di Kit Carson, è cresciuto nella riserva Navajo ed è amatissimo dagli altri membri del gruppo. Il suo nome indiano è Piccolo Falco e conosce tutti i trucchi indiani, insegnatigli da Tiger, suo maestro, oltre ad usare molto bene le armi da fuoco.

Il padre sperava che si avviasse alla carriera militare, ma lui ha sempre preferito seguire le sua orme. In molte occasioni Tex viene difeso o aiutato dal figlio, poiché segue sempre le avventure del padre. Carson è il suo padrino e viene spesso chiamato dal ragazzo “Zio Kit”. Caratterialmente parlando, Kit all’inizio è abbastanza irruento, ma successivamente impara dal padre ad essere più Riflessivo. L’età di Kit è di circa 18 anni.

Tex e i sui Compagni

Nella serie sono presenti anche diversi altri personaggi, tutti grandi amici di Tex, che però appaiono sporadicamente. Essi, tra i più importanti, sono: Gros-Jean, meticcio franco-canadese e cacciatore di pellicce, all’inizio nemico di Tex, ma poi diventerà suo grande amico e alleato; Pat MacRyan, un simpatico pugile irlandese dalla forza erculea ed astemio, abbastanza inesperto con le armi da fuoco e coi cavalli, ma sempre pronto ad aiutare i suoi amici nel momento del bisogno: Jim Brandon, Colonnello Canadese delle Giubbe Rosse; El Morisco, scienziato e naturalista egiziano residente in Messico; Montales, guerrigliero messicano, poi successivamente Vicepresidente sotto il governo di Benito Juàrez; Cochise, capo della tribù Chiricahua, capo di tutte le tribù Apache e quindi anche collega di Tex.

El Morisco

Ogni Storia, giustamente, deve avere un nemico, o meglio una nemesi; infatti, oltre ad avere numerossimi criminali minori, bianchi, rossi, gialli e neri, Tex ha anche alcuni nemici storici che tornano più di una volta. Tra essi ricordiamo i più importanti: Mefisto, dapprima spia nemica che lavora come mago illusionista, poi, a seguito dell’arresto di Tex, potentissimo stregone infernale, dopo aver studiato magia per anni, unicamente per vendicarsi di Tex; Yama, Figlio di Mefisto, anche lui esperto stregone di arti oscure, promette al padre di vendicarsi di Tex; Proteus, il cui vero nome è Perry Drayton, esperto trasformista, capace di camuffarsi e di assumere dunque l’aspetto di qualunque persona; altri ancora sono i nemici di Tex, tra cui qualche donna, ma questi tre sono i più terribili.

Mefisto

La serie di Tex dunque offre numerose avventure piene di azione, spionaggio, violenza (ma senza mai sfociare nel cruento e nel macabro), ma anche un tocco di fantasy; inoltre presenta diverse tematiche, tra cui coraggio, famiglia, amicizia, giustizia, lealtà e persino amore; per questi motivi la serie è assolutamente consigliata, per tutti quelli che amano il western e l’avventura. Il personaggio è da sempre stato il simbolo della casa editrice stessa.

Tex, inoltre, è l’unico personaggio dei fumetti italiano ad avere una statua nella sua terra natale, precisamente a Roma, nel Parco dei Fumetti.

Statua di Tex e Dinamite a Roma

Infine due parole sulla parte tecnica della serie. La sceneggiatura è, a mio avviso sublime, poiché spiega sempre tutto, ma senza anticipazioni, ed è piena di dinamismo, tranne ovviamente nelle scene di spiegazione, ma che comunque non annoiano il lettore, almeno per quanto mi riguarda. Tutto ciò almeno nei primi numeri, cioè quando lo sceneggiatore era il creatore stesso del fumetto. I dialoghi possono essere un po’ pesanti e lunghi in alcune tavole, ma era lo stile dell’epoca e vanno contestualizzati (stessa cosa per i dialoghi Marvel o DC).

I disegni di Galep, nome d’arte di Galleppini, sono sublimi, considerato il creatore grafico di Tex. La serie, come tutti i fumetti Bonelli, è in bianco e nero, ma per chi la volesse leggere a colori consiglio la Ristampa Storica a Colori, ovviamente ancora in corso, dato che il Fumetto stesso lo è. I colori di questa ristampa sono magistrali, tanto da mettere in evidenza i meravigliosi paesaggi del Vecchio West, ma anche il tempo come le albe e i tramonti. Tra gli autori importanti, esclusi i creatori, ci sono: Claudio Villa, celebre copertinista, Sergio Bonelli, figlio del creatore Gianluigi, e Tito Faraci, autore anche di sceneggiature Disney.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...