Cinema

Toy Story 4 – La Recensione

Toy Story 4 è un capolavoro di animazione che vi farà emozionare!

Dopo nove anni di attesa, arriva il quarto capitolo di Toy Story. I ragazzi degli anni ’90 sono cresciuti con Woody (purtroppo non più doppiato da Fabrizio Frizzi) e Buzz Lightyear, al grido di “verso l’infinito e oltre”. Vedere questo nuovo capitolo della saga ci ha fatti commuovere e tornare bambini, almeno per un po’.

Questa volta voglio approcciarmi al film in maniera differente, voglio raccontarvi cosa mi ha trasmesso e perché mi sono sentito così bene quando uscito dalla sala. Sono sempre stato un fan di Toy Story, l’idea che i giocattoli avessero una coscienza e che potessero essere più che meri strumenti di diletto mi ha sempre affascinato. Da piccolo, iniziai anche io a vedere come vivi i miei giocattoli, ed ho avvertito quella stessa emozione guardando questo film. L’appeal del film, quindi, è sempre lo stesso: riesce ad emozionare e far tornare bambini anche gli adulti. Non trovo aggettivo migliore per questo film se non emozionante, un prodotto realizzato con un solo scopo: far battere il cuore ai più grandi e stupire i piccoli.

Sinossi

Il film si apre con un evento accaduto nove anni prima rispetto al tempo in cui viene ambientata la storia, dopodiché c’è un salto in avanti e rivediamo i nostri protagonisti insieme a Molly (la bambina che ha sostituito Andy come protagonista umano n.d.r.). Facciamo anche una nuova conoscenza: Forchi (doppiato da Luca Laurenti) che diverrà il nuovo giocattolo preferito della bambina. Qui entra in gioco il nostro caro vecchio sceriffo Woody, già da un po’ lasciato da parte. Considerato per certi versi inutile non tradirà la sua missione di giocattolo e farà di tutto per far felice la piccola Molly, anche a costo di lasciarla.

Toy Story 4, una storia senza tempo

Ad opera di John Lesseter, Pete Docter, Andrew Stanton, Lee Unkrich, racconta la tristezza di un giocattolo ormai quasi dimenticato e l’amore dello stesso per la sua bambina. Condito da una grande e spassosa avventura che porterà Woody a capire finalmente il suo ruolo e a vivere il resto della sua vita serenamente. La sceneggiatura poi, realizzata da Stephany Folsom, è stata impeccabile. Il tutto tenuto insieme dalla regia di Josh Cooley.

Realizza la colonna sonora, come per i precedenti film, Randy Newman. Nella versione italiana, invece, torna ad interpretare le canzoni Riccardo Cocciante insieme al duo Benji e Fede, lavoro che non delude affatto le aspettative. Sull’animazione nulla da ridire, perfetta. Solo il design di alcuni nuovi personaggi non mi ha fatto impazzire, ad essere sinceri.

Il punto focale del film rimane, come è sempre stato, il rispetto per tutto ciò che ci circonda sia esso animato o meno. L’insegnamento che il film vuole dare è quello di non trattare i giocattoli come pezzi di plastica o stoffa, ma come degli amici che provano emozioni come noi. Un proposito un po’ troppo fiabesco per i tempi di oggi, lo so, ma coraggiosissimo. Portando avanti quei vecchi valori che, magari, nella realtà dai bambini è ignorata.

Un film consigliato anche agli adulti per riscoprire quelle vecchie emozioni ormai sopite ma soprattutto ai più piccoli, per trarne uno o più insegnamenti importanti.

Fateci sapere qui sotto cosa ne pensate della saga e se andrete a vedere il film

Voto: 9

Annunci

2 commenti

  1. Bella recensione! Della saga ne penso un gran bene, anche se sono tra i pochi, apparentemente, che non sono mai arrivati alle lacrime coi tre primi film… vedremo quando riuscirò a guardare questo quarto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...