Fumetti

Il Migliore dei Mali – La recensione

Il Migliore dei Mali è un fumetto creato dalla YouTuber Violetta Rocks e Marco Tarquini, edito da Shockdom

La storia è ben scritta, nonostante questa sia solo la prima parte, mette già delle basi chiare per il racconto e per il suo sviluppo. Idea vincente quella di creare una maxi-trama generale, che non solo tocca i nostri protagonisti ma anche tutta la città in cui vivono, e di dare delle storie singole a ogni protagonista.Cosi facendo non si da mai l’idea di avere un personaggio più importante di altri, ognuno ha il suo spazio sia come singolo sia nell’insieme. Simbolo anche di una notevole capacità gestionale dell’autrice, e di idee ben chiare per il proseguimento dell’opera (qualità sempre ben viste quando si legge un fumetto). Belli i dialoghi, che a primo impatto possono sembrare infantili e un po’ stupidi, trovano poi un senso quando ti rendi conto che i protagonisti sono appena adolescenti e vivono negli anni 90. Notevole anche il lavoro sulle inquadrature, che pecca però in alcuni punti, dove sarebbe stato meglio optare per angolazioni diverse, per dare più risalto anche alla situazione che si andava ad affrontare.Nel complesso un lavoro ben realizzato sia sul soggetto che sulla sceneggiatura.

Grande punto debole del fumetto sono le illustrazioni, non solo per via di un gusto personale ma soprattutto perché non considero questo stile adatto al tipo di storia che si va a raccontare. I tratti non esaltano le vicende né le emozioni dei personaggi.Il lettore percepisce lo stato d’animo dei protagonisti solo dai loro dialoghi e non dall’espressione dei loro volti. Anche le ambientazioni, per quanto giuste in paragone al contesto della storia, a livello visivo non rendono l’impatto che dovrebbero per via proprio dello stile di disegno adottato.

Come detto sopra, per quanto a livello visivo non rendano, le ambientazioni sono contestualizzate bene. La stessa storia ambientata in un posto differente non avrebbe reso altrettanto bene, complice anche l’idea della scrittrice di rendere la città fulcro della maxi-trama generale.

Non andrò ad analizzare i personaggi uno ad uno nello specifico, dato per poche informazioni che ancora abbiamo su di loro (visto che questo è solo il primo numero della saga), vado però a spiegarvi perché per il momento i protagonisti sono veramente ben riusciti. Ognuno di loro ha un segreto, ha qualcosa che non può dire e che quindi deve affrontare da solo ma tutti lo fanno in modo differente. Grazie a questo riusciamo anche a farci una prima idea del loro carattere e del loro passato, del rapporto che hanno con la città e della motivazioni dietro i loro comportamenti. Per il momento posso dire che sono caratterizzati abbastanza bene e non ti danno mai quel senso di “personaggio inutile”.

La storia regge, il fumetto scorre bene ed è anche molto piacevole da leggere. La storia ti coinvolge e non ti fa annoiare, adatto un po’ a tutte le età. Personalmente lo consiglio specialmente a chi vuole una lettura non troppo impegnativa ma comunque ben costruita e appassionante.

Voto: 7.5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: