Intervista a Roberto Cavaliere di Platino

Per la nostra rubrica dedicata alle interviste del mondo del fumetto oggi presentiamo uno YouTuber che si sta facendo strada sulla piattaforma parlando della sua passione per la lettura. Ad oggi ha raggiunto più di 4000 iscritti ed abbiamo scelto di intervistarlo (come accadrà per altri creator) per la qualità dei suoi contenuti. Passate dal suo canale per tante info e recensioni interessanti.

Partiamo:

Roberto “Cavaliere di Platino”

Ciao Roberto e grazie di aver accettato l’intervista.

Ciao e grazie a voi!

1) Come e quando è nata la tua passione per il mondo del fumetto? Ricordi la tua prima lettura?

Ho iniziato a leggere fumetti circa a tre anni con Topolino e “Il Giornalino”, infatti quando iniziai l’asilo sapevo già leggere. Le mie prime letture furono quindi quelle testate. Poi venne il turno di PK circa nel 1997 e di Dragon Ball nel 2000 e li capii di amare il fumetto. Possiamo però parlare di passione vera e propria quando, parecchi anni dopo, cominciai l’attuale collezione manga/fumetti dato che prima leggevo i fumetti citati ma quando capitava e non con continuità.

2) Com’è nata l’idea di diventare uno youtuber? Hai mai avuto soddisfazioni /problemi in questo campo?

Un giorno scaricai l’ennesima puntata filler dell’anime di Naruto (chiedo scusa per l’illegalità del fatto) e decisi di parlarne sul tubo. Comprai tre volumi del manga e feci un video dove appunto spiegavo che dal quel momento in poi avrei smesso con l’anime, insomma realizzai il primo video perché avevo qualcosa da dire e condividere. Poi ci ho preso la mano, vidi che le interazioni crescevano e cosi, salvo qualche pausa a causa degli altri aspetti della vita, non mi fermai più.

A parte qualche piccolissimo stalker online e qualche commento offensivo (che ignoro sempre o meglio rispondo trollando) fortunatamente non ho avuto problemi con il canale, soddisfazioni si, qualcuna l’ho avuta. Ho avuto modo di conoscere personalmente altri “colleghi”, fan che mi hanno riconosciuto nelle varie fiere, persino vari autori, mi piace quando la rete collega le persone al posto di dividerle. Ho anche avuto nel tempo qualche volume gratis, diciamo che male non fanno!

3) Dopo tanta esperienza come lettore quali autori e opere credi non possano mancare ad una 

collezione?

Domanda difficile perché esistono tantissimi modi di collezionare fumetti e ognuno ha un proprio percorso che dipende da gusti, dal sesso, dalla generazione d’appartenenza ecc…

Se parliamo di manga direi che da Dragon Ball non si scappa, poi direi Monster e aggiungo l’Attacco dei Giganti e Fruits Basket, quattro prodotti che conosco e che so possono fungere da ottima base per qualsiasi direzione una collezione possa prendere. Se invece parliamo di prodotti non manga è tosta ma secondo me The Walking Dead e Scott Pilgrim sono ottime serie da avere a tutti i costi. Purtroppo non saprei che dire per quanto riguarda un’eventuale collezione di fumetti supereroistici, servirebbe un’intervista a parte.

Ho parlato di opere e non di autori in particolare in quanto non credo serva avere per forza tutte le opere di un singolo autore, parlando di must ovviamente, meglio concentrarsi su singole opere importanti e poi recuperare un intero autore in caso ci si appassioni.

4) Di quale video ti ritieni particolarmente soddisfatto?

Al momento ce ne sono due che mi stanno particolarmente a cuore. Il primo si chiama “Salvini ti consiglio un manga” che altro non è stata che un’occasione per parlare del manga “Gen di Hiroshima”, un’opera incredibile che non ho inserito nella domanda precedente solo perché la considero “avanzata” come lettura. L’altro video è “Il manga è solo un prodotto per bambini?” il quale copione in realtà sarebbe dovuto essere il testo per una conferenza ad una fiera mai realizzata per mancanza di fondi (non miei ma del Comune che avrebbe dovuto organizzare il tutto).

Piccolo bonus, ho realizzato anche un AMV che si chiama “AMV One Piece – HEY BIG MAMMA ft. EPIC SAX GUY” e ne vado particolarmente fiero perché mi piace molto lavorare con il ritmo della musica!

5) Da chi cerchi consigli e suggerimenti, che sia su internet o meno, nel ricercare un nuove serie?

Mi informo sfogliando blog, instagram, vari gruppi telegram e le due fumetterie dalle quali mi servo. Ma ultimamente sono abbastanza conscio di che cosa voglio e di che cosa cerco in un fumetto quindi so già cosa voglio comprare e in che direzione portare la mia collezione e le mie letture. Ovviamente ci sono ancora tanti target/generi/tipi di fumetto che non conosco e allora in quel caso torno a sfogliare internet e gruppi telegram dove mi confronto con “colleghi” Youtuber, blogger ecc… poi ho un paio di assi nella manica, diciamo fidati consiglieri personali (questa mia frase si può anche sintetizzare con “Amelia”, chi mi segue e conosce avrà capito).

6) Abbiamo visto i tuoi video critica ai volumi di Mangaka96 (Luca Molinaro), ma cosa ne pensi più in generale del fenomeno del “manga italiano”, che ormai si è ingrandito vista la pubblicazione di diverse opere (es. “Extract” di Domenico Guastafierro o “Attica” della SBE)

Il manga italiano è una realtà con la quale ho avuto piacere di confrontarmi a partire dall’anno scorso. Come ben sapete ci sono opere che ho apprezzato e opere che ho “apprezzato un po’ meno”. Ed è questo che guardo nel fenomeno del manga italiano, ovvero la qualità delle opere più che del fenomeno nel suo intero. Sono però contento che almeno il mercato stia dando spazio a questo tipo di opere, cosa che molti lettori ancora non fanno in quanto si fermano purtroppo ancora al pregiudizio di vedere la parola “italiano” affiancata a “manga”, ma sarò più specifico nella domanda successiva.

7) Pensi che questo fenomeno (del manga italiano) sia un fatto originale e che quindi potrà avere un buon seguito, oppure sia solo copia e incolla fatto male dal mondo orientale e quindi destinato a spegnersi?

Si sono sicuro che il manga italiano possa crescere ed avere ancora più seguito. Il mercato e i fan lo stanno dimostrando. Se potrà avere un buon seguito è però slegato al fatto che si tratti o meno di un fenomeno originale o di un copia incolla di opere giapponesi. Semplicemente ci sono autori che decidono di utilizzare stili e linguaggi del manga, poi tutto dipende dalla qualità di quello che creano. A prescindere se il risultato sia qualcosa di originale o qualcosa di già visto, se è un qualcosa di buono sono abbastanza sicuro che il seguito del manga italiano crescerà. Tutto questo chiaramente dando per scontato che il pubblico riesca a superare i pregiudizi, è questo il vero ostacolo da superare perché il fenomeno acquisisca seguito o meno e in questo sono fiducioso in quanto so che piano piano anche questa barriera si sta abbattendo (anche grazie agli Youtuber/blogger ecc che ne parlano ma qui potrei essere leggermente di parte).

8) Migliore e peggiore fiera in cui sei stato?

Se togliamo il Lucca Comics, che è sempre fuori scala, adoravo andare al Mantova Comics. Più di recente però ho imparato ad apprezzare il Cartoomics a Milano in quanto c’è molto da fare e da vedere (e poi è relativamente vicino a casa e non devo farmi ore e ore di macchina, cosa da non sottovalutare).

Fortunatamente non c’è una fiera peggiore in cui sono stato, al massimo meno migliore di altre (passatemi la definizione). Quindi dico il Milano Anime Expo in zona Malpensa, semplicemente quando ci sono stato non l’ho trovato nulla di che. E’ parecchio comunque che, salvo Lucca e Cartoomics, non metto piedi in una fiera quindi le cose possono essere cambiate in modo radicale.

9) Quali futuri progetti hai per il tuo canale youtube?

Ho da poco pubblicato i tre video collezione fumetti/manga che hanno rappresentato un bel progetto per il mio canale. Sarò onesto ma non ho in mente nessun altro “grande progetto” ma solo video “normali” come video acquisti o video dove mostro chicche particolari della collezione ecc… vivendo il canale come uno splendido hobby/passione ho però sempre vissuto il tutto con tranquillità e sono sicuro che da un giorno con l’altro mi verrà in mente qualcosa di grosso e interessante ovvero come avvenuto con tutti i miei video che hanno ottenuto risultati importanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...