Sex Education- ora tocca agli adulti?

Eccoci a parlare della seconda stagione di Sex Education. Facciamo subito una premessa: seppur con lo stesso stile, la serie, è impostata in maniera leggermente differente. Dove nella prima il centro di tutto erano i ragazzi, qui ci si concentra molto, anzi direi soprattutto, sugli adulti.

Il sesso questa volta non è il fulcro, ma il perfetto contorno di un discorso ancora più ampio…LA CRESCITA PERSONALE.

1st May Ep 2-17.dng

Ritroviamo gli stessi personaggi della prima stagione, con delle “nuove leve” molto interessanti che renderanno lo svolgersi più divertente.

Andiamo a vedere più da vicino questa serie.

TRAMA: Che dire, scritta veramente bene. Riprendiamo esattamente da dove abbiamo lasciato, senza buchi o fatti non spiegati. Tutti sono andati avanti dagli eventi dello scorso anno, o almeno è quello che credono… facendo sì che questa “certezza” sia uno dei motori principali della storia, la forte convinzione che ormai si sia diventati persone nuove, ma in realtà non c’è stato ancora nessun cambiamento (non fino alla fine della serie, almeno). Però non ci limita a chiudere con il passato, si punta a molto di più, si tenta di andare più alto.

Come? Con una sfilza di tematiche quali: la tossicodipendenza, la masturbazione, l’orientamento sessuale, la molestia, la solidarietà femminile, la paura di andare avanti. Tutte tematiche che non fanno solo riflettere i personaggi, soprattutto fanno riflettere lo spettatore, fanno capire lui che bisogna sempre mettersi in gioco. Insomma un trama bene costruita, che incastra bene le dinamiche di adulti e ragazzi facendo sì che ci sia una crescita per entrambi.

REGIA/SCENEGGIATURA: Bello l’uso delle inquadrature e la gestione delle scene. Un’ottima fotografia (anche se in alcuni punti un po’calante) ma il vero punto forte sono i dialoghi. Grande pregio della serie secondo me, dove si vede la ricercatezza del linguaggio (che deve adattarsi comunque ai giovani) e nell’uso in determinate situazioni di determinate parole per arrivare più efficacemente allo spettatore. Ottima la gestione delle luci e della prospettiva.

sex-education-2-1200x520

INTERPRETAZIONE: Veramente poco da dire, tutti hanno svolto bene il loro ruolo così come era stato scritto, mettendoci la giusta dose di personalità. Il vero problema, per alcuni, infatti è stata proprio la scrittura del personaggio in sé. Ma per evitare di fare spoiler non mi dilungo oltre, una volta vista venite qui e ditemi cosa ne pensate. Si è visto bene il cambiamento per alcuni personaggi, in primis la madre di Otis, così come abbiamo visto la vera natura di alcuni (il Preside).

Venendo alla conclusioni anche questa è una serie che consiglio vivamente. Consiglio di vederla tanto agli adolescenti quanto ad educatori e genitori, per rendersi veramente conto di cosa passa nella testa di un adolescente.

Voto:9

Ps: questa volta non ho inserito una mia piccola riflessione come in Sabrina, vorrei vedere se vi siete accorti anche voi del “problema” sul finale.

Fatecelo sapere qui sotto.

WhatsApp-Image-2019-03-10-at-22.29.34

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...